Decreto Legge: tante speranze, deluse

18 Marzo 2020

Finalmente è disponibile il decreto legge 19/2020 annunciato venerdì 13. Non è di facile lettura, 63 pagine fitte di 127 articoli con numerosi rinvii ad altre leggi.
In allegato il testo con evidenza di alcune norme importanti per le imprese.
E’ tuttavia bene precisare fin da subito che nonostante le anticipazioni giornalistiche, non vi è una generalizzata sospensione dei pagamenti dovuti da qui a maggio. Se tralasciamo le proroghe dal 16 al 20 o al 31 marzo (che non paiono incisive ma che, se non previste, avrebbero comportato sanzioni – peraltro al 16.3 quasi tutti i contribuenti hanno comunque pagato perché il decreto non era disponibile) la situazione è questa:

  • Imprese turistico ricettive e agenzie: i versamenti dell’iva di marzo sono sospesi senza indicare la scadenza;
  • Per un’altra serie di categorie (piuttosto eterogenea) i versamenti che maturano fino al 30.4 sono prorogati al 31.5 (i soggetti di cui all’articolo 61 – federazioni sportive, teatri, cinema, sale giochi, corsi, fiere, ristorazione, musei, asili nido, assistenza sociale, parchi, trasporti, onlus).

E’ quindi al momento da evitare l’equivoco che tutti i versamenti siano sospesi.
Per il resto, buona lettura,

Alessandro Tonina

Scarica il D.L. 18/2020 in formato PDF